Studien zur europäischen Rechtsgeschichte 313

Roffredo Beneventano, professore a Roma
Lecturae super Codice in un Apparatus recollectus di ignoto allievo

<p><strong>Roffredo Beneventano, professore a Roma</strong></p>
<p>Manlio Bellomo <br /> Studien zur europäischen Rechtsgeschichte 313<br /> Frankfurt am Main: Klostermann 2018</p> Bild vergrößern

Roffredo Beneventano, professore a Roma

Manlio Bellomo
Studien zur europäischen Rechtsgeschichte 313
Frankfurt am Main: Klostermann 2018

[weniger]

Manlio Bellomo

Studien zur europäischen Rechtsgeschichte 313
Frankfurt am Main: Klostermann 2018. XVIII, 298 S.

ISSN 1610-6040
ISBN 978-3-465-04357-7


Un noto manoscritto del Museo Nazionale di Praga tramanda il testo inedito che ora si pubblica. L’autore è uno scolaro di Roffredo Beneventano. Nasconde il proprio nome dietro una sigla composta da tre punti a triangolo. Ha composto un apparatus di glossae recollectae. Solo in pochi testi parla in prima persona. L’opera salva parti importanti delle lecturae di Roffredo tenute a Napoli fra il 1220 e il 1230 circa e poi per alcuni anni in una scuola attiva nella Curia Romana finora poco conosciuta. Dimostra che fra i giuristi di ius civile del Duecento Roffredo è fra i primi a utilizzare lo ius canonicum. Documenta inoltre notizie sulla fase finale della vita di Roffredo.

Indice

Prefazione

O. Condorelli – E. Conte – A. Padovani | VII

Introduzione | 1

Il manoscritto di Praga | 47

Indici – Storiografia | 291

Luoghi | 292

Manoscritti | 294

Personaggi | 294

Giuristi | 296

 
Zur Redakteursansicht
loading content